• Nasce la task force europea contro il cybercrimine

    postale_1.jpg

    Dalla collaborazione tra la Polizia, le Poste e il Secret Service americano nasce la task force europea che avrà base a Roma e si occuperà di combattere tutti i crimini informatici che quotidianamente creano danni ad aziende e utenti in tutto il mondo.

    L’annuncio è stato fatto tramite il sito ufficiale della Polizia di Stato ed è stato descritto con soddisfazione un po’ da tutte le parti presenti alla firma, avvenuta presso il Viminale, che darà vita all’European Electronic Crime Task Force.

    Una novità voluta con forza a causa dell’enorme dilagare della criminalità informatica, che pone a repentaglio la sicurezza di milioni di cittadini che usano la rete per fare acquisti online, per transazioni di denaro e quant’altro.

    Il capo della Polizia di Stato, Antonio Manganelli, descrive così il progetto:

    Lo scopo principale del gruppo di lavoro è quello di definire nuove tecniche e strumenti per la prevenzione, rilevazione, contrasto e investigazione di questi crimini, in Europa e nel mondo. E vista la globalità della minaccia informatica il nuovo centro è aperto alla partecipazione di altri Paesi europei e di partner, privati o istituzionali, che condividano l’impegno per la lotta ai reati informatici.

    Della task force faranno ovviamente parte gli esperti italiani e americani. Proprio la forte “filosofia” collaborativa è quello che dovrebbe consentire alla task force una certa efficacia nel compito di garantire la sicurezza in rete.

    Se vuoi aggiornamenti su Nasce la task force europea contro il cybercrimine inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *