• Fondo Toscana Innovazione investe nell’”Internet delle Cose”

    mutui_prestiti_finanziamenti.jpg

    Rilanciare il territorio attraverso investimenti mirati in aziende ad alto contenuto innovativo. &201; in questo contesto che si inserisce l´operazione di venture capital realizzata dal Fondo Toscana Innovazione e da FidiToscana S.p.A., che hanno fatto il loro ingresso nel capitale della società  pistoiese Montalbano Technology S.p.A.

    L´investimento, di complessivi 2 milioni di euro, effettuato in parte in linea capitale ed in parte tramite sottoscrizione di obbligazioni convertibili, ha permesso al Fondo Toscana Innovazione e FidiToscana, la finanziaria regionale, di ottenere una partecipazione iniziale del 24% circa.

    Montalbano Technology S.p.A. opera nel settore della sensoristica wireless, definita anche “Internet delle cose”, che trova importanti applicazioni nella sicurezza e nel monitoraggio dell´ambiente.

    Nuovo concetto quello di “Internet delle Cose”, che si riferisce all´estensione di internet al mondo degli oggetti e, in particolare, alla possibilità  di tracciare il mondo reale attraverso quello elettronico.
    Ciò, accede principalmente fornendo una identità  elettronica alle cose e ai luoghi dell´ambiente fisico e consentendo ad oggetti muniti di sensori a radio frequenza o codici a barre di comunicare informazioni in rete.

    Creata nell´ottobre 2005 dalla capo gruppo Montalbano Industria Agroalimentare SpA per procedere nella fase di sviluppo industriale e commerciale di dispositivi di monitoraggio della qualità  di prodotti deperibili (alimentari e farmaceutici) che devono seguire la catena del freddo, Montalbano Technology ha creato apparecchi in grado di conoscere, in qualsiasi momento, la storia termica di un bene in modo di ridurre il pericolo dell´esposizione a temperature diverse da quelle previste, alterazioni organolettiche e susseguenti rischi per la salute.

    Ad oggi, l’azienda pistoiese commercializza etichette RFID intelligenti che registrano la storia termica dei prodotti deperibili, reti di sensori wireless in grado di monitorare la temperatura e l´umidità  nei punti critici, anche con capacità  di datalogger. In questo caso, il sensore registra i dati richiesti anche durante il trasporto o nei differenti processi logistici e li scarica automaticamente al rientro alla base di installazione della soluzione (magazzini, punto vendita, centro di distribuzione, etc.).

    Come accennato, l’investimento è stato effettuato da Toscana Innovazione, il fondo di venture capital che sostiene gli investimenti in Pmi operanti sul territorio toscano.
    Il fondo è gestito da SICI – Sviluppo Imprese Centro Italia, società  di gestione del risparmio operativa dal 1998.
    L´obiettivo di Toscana Innovazione è quello di investire fino a 4,5 milioni in imprese nella fase di avvio e di espansione attive in settori ad alto contenuto tecnologico e innovativo, o che stiano sviluppando innovazioni di prodotto o processo.

    Il fondo effettua operazioni di durata oscillante tra i 3 e i 7 anni.

    Tags:

    Se vuoi aggiornamenti su Fondo Toscana Innovazione investe nell’”Internet delle Cose” inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:


    Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

    Si No

    Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy

    Si No

    Commenta

    Your email address will not be published. Required fields are marked *