• Export, la chiave per aprire le porte del successo delle pmi

    egointernationalgroup

    I numeri continuano a dimostrarlo: per difendersi dalle contrazioni delle domande interne, diversificare i propri mercati di sbocco, allontanarsi da qualsiasi dipendenza commerciale e riuscire, nel contempo, a perseguire una sostenibile strada di crescita, la soluzione è “esportare“. Nonostante i lunghi anni di crisi (con il picco che, salvo sgradite sorprese, dovrebbe finalmente essere alle spalle), alcune piccole e medie imprese hanno navigato eroicamente il mare agitato delle difficoltà commerciali. E, tra quelle che continuavano a crescere nonostante le avversità, la quasi totalità era rappresentata da imprese che avevano continuato (o avevano iniziato) ad esportare. Ma è davvero la soluzione alle inopie commerciali?

    (altro…)

    Tags:

    • Windows 10: 7 le edizioni disponibili

      windows 10

      Microsoft ha svelato le edizioni in cui sarà declinato Windows 10 al momento del suo debutto: Home, Mobile, Pro, Enterprise, Education, Mobile Enterprise e IoT Core. Windows 10 arriverà in in 190 paesi e in 111 lingue la prossima estate anche se non è ancora stata comunicata una data esatta. Comunque tradizione, Microsoft distribuirà il suo nuovo sistema operativo in più versioni e come già annunciato l’upgrade da Windows 7Windows 8 e Windows 8.1 sarà del tutto gratuito durante il primo anno di vita del nuovo sistema operativo. Windows 10 Home è la declinazione per l’utenza casalinga e gli utenti potranno beneficiare di tutti i vantaggi di Cortana e del nuovo browser Edge.

      (altro…)

      Tags:

      • Contributi a fondo perduto per internazionalizzazione delle imprese

        Internazionalizzazione delle impreseContributi a fondo perduto per internazionalizzare micro imprese e Pmi. E’ questo il risultato di una convenzione firmata dal Ministero dello Sviluppo Economico e Invitalia per l’accompagnamento alla progettazione e l’assistenza tecnica nell’ambito dell’intervento “Voucher per l’internazionalizzazione”. Possono richiedere i contributi tutte le micro imprese e le Pmi presenti sul territorio nazionale.

         

        (altro…)

        Tags:

        • Uber e Pharmawizard rivoluzionano la mobilità personale

          uber

          Uber e Pharmawizard, la piattaforma digitale che permette di cercare e confrontare farmaci e trovare e raggiungere la farmacia più vicina alla propria posizione, hanno siglato una partnership con cui rivoluzionare la mobilità personale dei loro utenti favorendo tutti i servizi nati e pensati a beneficio dei cittadini. L’accordo tra le due società nasce da un punto fermo: così come Uber rappresenta la rivoluzione nella mobilità che mette in diretto contatto chi si sposta con chi possiede un’automobile grazie al proprio smartphone, allo stesso modo Pharmawizard rappresenta la rivoluzione che mette in diretto contatto i cittadini con “tutte” le informazioni sui farmaci, favorendo scelte migliori nell’acquisto.

          (altro…)

          Tags:

          • Grecia e rischio default: un negoziato fallimentare

            juncker

            Cinque mesi di trattative per arrivare alla chiusura delle banche greche a tempo ormai quasi scaduto: in qualsiasi modo la si voglia vedere, la situazione che le istituzioni europee sono riuscite a creare lunedì 29 giugno (una data che con ogni probabilità passerà alla storia), è un dramma che si poteva e si doveva evitare. L’economista Giacomo Vaciago, dopo la rottura delle trattative fra Europa e Grecia di venerdì scorso, 26 giugno, ha dichiarato:

            «se salta la Grecia, il presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, il direttore generale dell’Fmi, Christine Lagarde, ma anche il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese, François Hollande dovranno andare a casa. Sarà difficile dare la colpa solo a Tsipras».

            La domanda è: non è che qualcuno dovrebbe andare a casa o quantomeno essere notevolmente ridimensionato, anche se la Grecia non salta? Perché, se l’accordo alla fine, verrà trovato, non si capisce per quale motivo non si potesse farlo prima. Arrivare a mettere in ginocchio un paese dell’Euro, costringendolo a chiudere le banche, è eccessivo. Del tutto eccessivo.

            => Grecia a rischio default: segnali di apertura UE

            (altro…)

            Tags: