• Dichiarazione Redditi: detrazione spese sanitarie

    Spese sanitarie

    Con la dichiarazione dei redditi è possibile portare in detrazione le spese sanitarie sostenute dal contribuente. La detrazione IRPEF  spetta nella misura del 19%. L’importo deve essere indicato al rigo E1, colonna 2 al lordo della franchigia (129,11 euro). Se le spese superano la somma di euro 15.493,71 la detrazione può essere ripartita in quattro quote annuali di pari importo.

    Tra le spese sanitarie detraibili si evidenziano le prestazioni del medico generico, le prestazioni specialistiche, le perizie medico-legali, le visite assicurative, le visite sportive, le visite per il rinnovo della patente, le prestazioni chirurgiche, le spese per il parto, le spese di degenza, l’acquisto e il noleggio di protesi, l’acquisto e il noleggio di attrezzatura sanitaria nonché l’acquisto di medicinali documentabile con scontrino fiscale contenente il codice fiscale, la natura o la tipologia del medicinale, il codice Aic del prodotto e la quantità.

    Detrazione spese sanitarie nel 730/2014: Guida in pillole

    Le spese sanitarie danno diritto alla detrazione anche se sostenute nell’interesse delle persone fiscalmente a carico. Spettano anche se non si fruisce delle detrazioni per carichi di famiglia in quanto attribuite ad un altro soggetto. Il documento che certifica la spesa deve essere intestato al contribuente o al soggetto fiscalmente a carico.

    Guida alla Dichiarazione dei Redditi 2014

    Le spese sanitarie sostenute nell’interesse dei familiari non a carico, affetti da patologie che danno diritto all’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria pubblica, danno diritto alla detrazione per la parte che non trova capienza nell’imposta dovuta al familiare non a carico.

    730/2014. Per effettuare correttamente la detrazione sulle spese sanitarie occorre compilare i righi E1 (spese sanitarie), E2 (spese sanitarie per familiari non a carico) ed E3 (spese sanitarie per persone con disabilità).

    Scarica: Modello 730/2014 - Istruzioni di compilazione

    Se la somma complessiva supera l’importo di euro 15.493,71, la detrazione può essere ripartita in quattro quote annuali costanti e di pari importo. La detrazione è calcolata nella misura del 19% sulla quota che eccede l’importo di euro 129,11.

    Tags:

    • Canon porta la stampa sul Cloud

      Canon

      Canon ha lanciato l’innovativo servizio Therefore Online pensato e sviluppato appositamente per le PMI per agevolare il trasferimento dei processi di stampa nel Cloud, gestendoli da remoto e in mobilità in modo semplice ed efficace. Grazie alle sue funzionalità, le PMI possono organizzare le informazioni di business, indipendentemente dalla loro quantità, gestendo via Web e nella Nuvola i documenti e velocizzando procedure e tempi di risposta.

      (altro…)

      Tags:

      • Fastweb potenzia l’offerta ICT per PMI

        Fastweb

        Fastweb ha deciso di investire 25 milioni per potenziare la sua offerta Business: due nuovi Data Center a Milano e Roma ospiteranno i servizi – IT outsourcing, housing e hosting, cloud computing e sicurezza – per clienti Enterprise, PMI e PA, che potranno così avere la certezza di avere i propri dati in Italia, in un Data Center con i massimi livelli di affidabilità, sicurezza e performance, contando allo stesso tempo su una infrastruttura di rete a banda ultralarga.

        (altro…)

        Tags:

        • TARI, protesta imprese: doppia imposizione su rifiuti speciali

          rifiuti2

          Non c’è solo la maggiorazione Tasi-IMU dello 0,08% nel decreto Salva Roma ter sulla finanza locale: ci sono anche aggravi fiscali sul fronte TARI (imposta sui rifiuti) che gravano sulle imprese. Fra gli emendamenti approvati alla legge di conversione, c’è la cancellazione della riduzione della tariffe per le imprese che avviano i rifiuti al riciclo, ed esclude dal beneficio quelli avviati al recupero.

          Risultato: Rete Imprese Italia calcola che per le imprese in vista ci sia un ulteriore rincaro di 2 miliardi di euro. E chiede, di conseguenza, al parlamento di rivedere la formulazione della norma, eliminando questo ulteriore aggravio per le imprese. Ricordiamo i riferimenti normativi precisi: la TARI è stata istituita dalla Legge di Stabilità 2014, dai commi 641 e seguenti dell’articolo unico, e poi modificata con il Dl 16/2014, articolo 2, comma 1, lettera e.

          => Ecco le novità della legge di conversione sulle aliquote Tasi IMU (altro…)

          Tags:

          • Bando per agevolazioni PMI innovative Piemonte

            pmi innovative

            La Regione Piemonte ha prorogato fino al prossimo 30 giugno i termini di scadenza del proprio bandoInnovazione PMI“, finalizzato a concedere dei finanziamenti per l’acquisizione di servizi qualificati per ricerca e innovazione.

            In particolare, il bando prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto per la copertura delle spese in una percentuale tra il 50% e il 75% delle spese complessive, e sempre entro e non oltre il limite dei 30 mila euro. La dotazione finanziaria è pari a 1.000 euro. (altro…)

            Tags: