• Canone RAI in bolletta elettrica per tutti

    Canone Rai

    Il Canone RAI si pagherà quasi certamente con la bolletta energetica e non riguarderà le seconde case. Probabilmente non si farà in tempo ad agire attraverso un emendamento alla legge di stabilità in Senato – come aveva anticipato il sottosegretario allo Sviluppo Economico, Antonello Giacomelli, ai microfoni di Radio 24 – ma per la rivoluzione del finanziamento della TV di Stato è solo questione di tempo.

    (altro…)

    Tags:

    • Ritardo pagamenti tra imprese: i vantaggi del Factoring

      Post sponsorizzato

      Debiti imprese

      L’industria calzaturiera italiana rappresenta una delle maggiori eccellenze a livello mondiale e figura come primo produttore nell’Unione Europea: se nel corso del 2013 sono state prodotte 212 milioni di paia di scarpe, anche il 2015 si prospetta un anno molto proficuo per il comparto. Sono dati diffusi da Assocalzaturifici, che attraverso una recente ricerca (condotta dal Back-reshoring Research Group del consorzio universitario Uni-CLUB MoRe) evidenzia anche un crescente ritorno della produzione in Italia che coinvolge le medie imprese del settore.

      Se a spingere verso la delocalizzazione è la ricerca di costi di produzione inferiori, a motivare il back-reshoiring è la volontà di valorizzazione l’artigianato locale che sembra rappresentare un valore aggiunto nel mercato. Le imprese calzaturiere, in pratica, scelgono di tornare a produrre in Italia perché è proprio il Made in Italy a favorire la conquista di maggiore competitività anche nei mercati internazionali.

      Un obiettivo spesso non facile da raggiungere a causa delle criticità che caratterizzano il contesto economico attuale, così come di un accesso al credito ancora problematico: per riportare la produzione in Italia, promuovere nuovi investimenti e garantirsi maestranze qualificate, le imprese del comparto necessitano di liquidità immediata spesso difficile da ottenere sfruttando i canali di credito tradizionali.

      Una possibile alternativa è offerta dagli strumenti finanziari messi a disposizione da istituti di credito specializzati e attenti alle esigenze della piccola e media imprenditoria, come Credi Impresa Futuro (Banca IFIS). Il Factoring, ad esempio, rappresenta una soluzione di finanziamento basato sulla concessione di crediti commerciali solidi, vantati da imprese in buona salute.

      Contattando Credi Impresa Futuro (recandosi in una della 28 filiali sul territorio o consultando il sito ufficiale) è possibile scoprire la soluzione di prestito più adatta all’esigenza di liquidità della propria impresa.

       

      Tags:

      • Facebook: programma marketing per big spender

        facebooadsFacebook consentirà l’accesso esclusivo ad un set di dati approfonditi sui suoi 1,3 miliardi di utenti ad un numero selezionato di aziende. Il nuovo programma di marketing, rivolto ai big spender in pubblicità, si chiama Grapevine. La notizia proviene da fonti anonime interne al social network, raccolte dalla testata AdWeeek.

         

        (altro…)

        Tags:

        • Biometria vocale: alternativa a PIN e password

          Nuance

          La tecnologia di biometria vocale Nuance è l’alternativa a PIN, password e domande di sicurezza. Le aziende stano passando alla voce per garantire accessi sicuri: password e PIN sono un lontano ricordo. Dai sistemi telefonici automatizzati alle applicazioni mobili, aziende di livello enterprise in tutto il mondo stanno diffondendo rapidamente le tecnologie di biometria vocale come metodo valido e sicuro per l’autenticazione dei clienti, ottimizzando la customer experience con una semplice passphrase pronunciata a voce.

          (altro…)

          Tags:

          • Smart&Start, tutti i numeri a un anno dall’avvio

            PagamentiÈ trascorso poco più di un anno dall’avvio di Smart&Start, l’iniziativa incentivante voluta dal Ministero dello Sviluppo Economico e gestito da Invitalia al fine di sostenere le start-up a carattere innovativo, con sede nel Mezzogiorno. In attesa della nuova “versione” del progetto, è pertanto tempo di graditi bilanci.

            Stando ai numeri comunicati dalla stessa Invitalia, sarebbero state oltre 1.200 le domande presentate agli sportelli dell’ente, di cui 368 finanziate, a beneficio di 2.767 neoimprenditori coinvolti, per un totale di 68 milioni di euro di investimenti avviati (di cui 32 in Campania, 15 in Sicilia e 12 in Puglia). (altro…)

            Tags: