• CUD addio, da 2015 arriva la Certificazione Unica

    Certificazione dei compensiVecchio CUD addio. Dal prossimo anno arriva la Certificazione Unica, il nuovo modello che consentirà di far confluire in un documento unico tutti i redditi corrisposti nel 2014. Nella Certificazione, pertanto, non solo troveranno spazio le indicazioni relative a redditi di lavoro dipendente e assimilati ma anche quelli finora certificati in forma libera nonché una sezione per gestire il bonus Irpef di 80 euro.

    (altro…)

    Tags:

    • Bash Bug in Linux, più pericoloso di Heartbleed

      linux

      A pochi mesi dalla falla Heartbleed che ha fatto tanto discutere in Rete, i ricercatori di sicurezza hanno individuato una nuova vulnerabilità che ha un potenziale impatto ancora più grave: si tratta di Shellshock, un bug rinominato Bash Bug che potrebbe mettere in ginocchio aziende, servizi di hosting e server di tutto il mondo basati su Linux.

      => Leggi tutto su Heartbleed

      (altro…)

      Tags:

      • Maker Faire Rome 2014: creatività in azione

        MakerFaire-2014La seconda edizione di Maker Faire Rome - The European Edition (3-5 ottobre 2014), progetto dedicato al movimento internazionale dei Maker e promosso dalla Camera di Commercio insieme alla sua Azienda Speciale Asset Camera, quest’anno si svolgerà presso l’Auditorium Parco della Musica. L’evento permetterà agli innovatori del terzo millennio di mostrare i progetti già realizzati o in fase di sviluppo, grazie alla condivisione del sapere tecnologico e artigiano e concluderà la  “Innovation Week”, una settimana (27 settembre – 5 ottobre) interamente dedicata agli sviluppi della rivoluzione digitale.

        (altro…)

        Tags:

        • Contratti di rete tra imprese: incentivi a Savona

          Terreni dello Stato

          La Camera di Commercio di Savona ha avviato un bando per sostenere i contratti di rete stipulati tra le imprese. Stando al regolamento, le agevolazioni verranno concesse per favorire la creazione di contratti di rete e stimolare la realizzazione di programmi condivisi dalle imprese che hanno già attivato reti.

          (altro…)

          Tags:

          • Bilancio: competenza di costi e ricavi dell’esercizio

            BilancioOgni impresa suddivide la propria vita in periodi amministrativi denominati esercizi. Solitamente un esercizio comincia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre dello stesso anno. Tuttavia non sono rari i casi in cui l’esercizio amministrativo non corrisponde con l’anno solare. Tipico esempio sono le società calcistiche o le società che gestiscono impianti in funzione per una parte dell’anno. La suddivisione in esercizi impone il rispetto del principio di competenza con il quale l’effetto delle operazioni e degli eventi è rilevato contabilmente e attribuito all’esercizio al quale tali operazioni si riferiscono e non a quello in cui si sono verificati.

            La determinazione dei risultati dell’esercizio implica un procedimento di identificazione, misurazione e correlazione dei ricavi e dei costi relativi ad un esercizio. Al contribuente non è lasciato libero arbitrio della scelta del periodo cui imputare i componenti positivi e negativi del reddito. In tale ambito la legislazione è abbastanza chiara e individua il momento preciso in cui costi e ricavi devono essere rilevati in bilancio.

            Il codice civile, ad esempio, stabilisce che nella redazione del bilancio si deve tenere conto dei proventi e degli oneri di competenza dell’esercizio, indipendentemente dalla data dell’incasso o del pagamento. I fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio che devono essere recepiti in bilancio sono soltanto quelli che evidenziano condizioni che esistevano già alla data di riferimento del bilancio.

            I ricavi si considerano conseguiti quando il processo produttivo dei beni e dei servizi è stato completato o quando lo scambio è già avvenuto ovvero si è verificato il passaggio sostanziale e non formale del titolo di proprietà. Tale momento è solitamente rappresentato dalla spedizione dei beni ovvero quando i beni sono resi disponibili e sono fatturati. I costi vanno correlativi ai ricavi dell’esercizio. La correlazione si realizza per associazione di causa ed effetto tra costi e ricavi, per ripartizione dell’utilità e delle funzionalità su più esercizi o per imputazione diretta di un costo a conto economico dell’esercizio.

            Tags: